Creative Lab Co-generazioni creative - PromoImpresa-Borsa Merci

Menù di navigazione rapido

Logo di PromoImpresa
 

Creative Lab Co-generazioni creative

 

[pagina in aggiornamento]

 

Soggetti partner del progetto “Co-generazioni creative Creative Lab” di Sviluppo della Creatività Giovanile per la Rigenerazione Urbana a valere sul “Fondo Politiche Giovanili” insieme a PromoImpresa-Borsa Merci:

  • Comune di Mantova (soggetto capofila)
  • A.S.P. E F. azienda servizi alla persona e alla famiglia;
  • Pantacon Società Cooperativa impresa sociale;
  • Politecnico di Milano Polo territoriale di Mantova;
  • Fondazione Enaip (gestore corso di Laurea per Educatori professionali);
  • FOR.MA; Confartigianato Mantova;
  • CNA Mantova;
  • Associazione Giovanile RUM – Rigenerazione Urbana Mantova;
  • Associazione Giovanile FabLab Mantova;
  • Associazione Giovanile Arci Fuzzy;
  • Associazione RETELUNETTA.

 

L’obiettivo del progetto è di creare un laboratorio progettuale e produttivo fondato su principi di cultura aperta, apprendimento tra pari e produzione digitale, e che sono previste le seguenti finalità generali:

-    insediare nel quartiere Lunetta di Mantova un polo multiservizi per la creatività (CREATIVE LAB) attraverso il completamento del polo servizi per la community dei giovani della città (Università, Palestre, Palazzetto) con laboratori creativi che riutilizzano gli spazi disponibili;

-    integrare il quartiere con la città, attraverso l’inserimento del costruendo Creative Lab Lunetta in un modello “Living Lab in rete” cittadino focalizzato su rigenerazione, partecipazione, giovani e lavoro, che apra il quartiere a dinamiche di scambio e collaborazione con altri luoghi aperti della città (coworking) e assicuri in primis la connessione diretta con: a) LivingLab Santagnese10 al centro, anche fisico, della città, in cui raccogliere stimoli e presentare i risultati; b) FabLab-Laboratorio occupabilità, che intercetta la comunità dei creativi in ambito tecnico e digitale, in cui fruire di tecnologia avanzata, coinvolgere gli studenti in logiche di didattica diffusa e prototipare ciò che di creativo è stato prodotto.

 

Gli obbiettivi specifici del progetto intendono:

  • definire un modello di business che valorizzi le potenzialità creative dell’hub e identifichi le logiche di un suo sviluppo sostenibile, avviando una collaborazione con giovani e loro associazioni e collaborando con hub e spazi coworking del territorio per amplificare e mettere in rete possibili sinergie;
  • sviluppare un sistema di coprogettazione animato dalla creatività motore dell’hub che favorisca ampia e quotidiana partecipazione, diffusa produzione di idee e progetti, apertura a molteplici target (Architetti, Educatori, Creativi, Studenti, …) in grado di contaminarsi e collaborare nel tempo;
  • promuovere iniziative, idee e progetti attraverso la costituenda piattaforma locale di crowdfunding per consentire una partecipazione attiva della comunità locale (“folla”);
  • creare aree funzionali alla presenza, anche lavorativa, dei giovani creativi coinvolti, promuovendo possibili contaminazioni con il sistema delle imprese (in particolare artigiane), per concretizzare idee e progetti trasformandoli in opportunità lavorative (tirocini, inserimenti lav, autoimpresa);
  • sviluppare e realizzare in modo capillare con i giovani comunicatori/creativi coinvolti e basandolo su laboratori creativi e sharing un piano di comunicazione condiviso e partecipato, in grado di amplificare le fasi realizzative e di successivo sviluppo dell’HUB;
  • mettere in rete l’HUB e la sua proiezione futura con le strategie territoriali per i giovani e il lavoro.

 

Le 4 azioni del progetto sono:

azione 1_ Collabora: costruisce il modello operativo (business model) del CreativeLab come hub in rete che genera valore economico e sociale, creando da subito condizioni pratiche e strumenti di incentivo a supporto alla partecipazione attiva e garantendo, attraverso il coinvolgimento diretto degli altri hub cittadini, il supporto della retepartecipa alla costruzione dei percorsi di co-design servizi ed elaborazione business model.

azione 2_COprogetta:

attiva il concorso per progetti creativi per gli studenti delle scuole superiori della città,

collabora alla costruzione del programma #fattidicultura;

collabora alla pubblicazione progetti su piattaforma crowdfunding locale;

azione 3_COcrea: collabora alla attivazione del Laboratorio arti creative

azione 4_COordina e Comunica.

 

Ulteriori info al link www.santagnese10.it/creativelab

 

 

 

 

Data di redazione: 23/5/2018

 

[Stampa]  [Apri a pagina intera]